Tutte le squadre hanno già pianificando le mosse da effettuare sul calciomercato invernale, apertosi pochi giorni fa. La Serie A ha superato il suo giro di boa, la competizione per diversi obiettivi si sta accendendo sempre di più e le varie compagini hanno già dato prova di quali siano i propri punti forti e le conseguenti debolezze. Come ogni anno, è proprio durante la fase del calciomercato invernale, il cosiddetto

5 sud-sudanesi, un etiope, due congolesi e due siriani: potrebbe sembrare l’inizio di una barzelletta con personaggi un po’ più esotici del solito, invece sono i protagonisti di una fra le storie di sport più interessanti uscite dalle scorse Olimpiadi di Rio 2016. 6 corridori fra atletica leggera e maratona, due lottatori di judo e due nuotatori di quattro nazioni diverse, afflitte da tragedie umanitarie, hanno gareggiato sotto la stessa

Ormai l’anno nuovo è iniziato da un po’ di tempo e si è ripresa la routine di tutti i giorni. Ora quanti hanno già abbandonato i buoni propositi e quanti invece persistono ancora? Ebbene si, il più delle volte i buoni propositi non si cominciano nemmeno e diventano pensieri del tipo “mi piacerebbe mangiare sano” che non diventa realtà. Cambiare è estremamente difficile perché in realtà noi siamo abitudinari. Pensate

(Fonte immagine: OASport)   Negli ultimi 27 anni ho dato tutto al nuoto. In questo momento della mia vita voglio smettere di nuotare e quindi questo è il mio addio al mondo del nuoto. Spero di aver scritto un pezzo di storia. Voglio chiedere scusa al mio allenatore Claudio, questo è un fuori programma. Penso che certe scelte bisogna prenderle da solo. È un po’ di giorni che ci penso,

Anno nuovo, tempo di buoni propositi, nuove iniziative, cambi radicali (o perlomeno, ottime intenzioni!) e promesse. Con l’arrivo del nuovo anno, ci promettiamo spesso di metterci a dieta, di cominciare un’attività sportiva, di prenderci del tempo per noi o di investire sulle nostre passioni. Gennaio porta sempre con sé la magia dei nuovi inizi, ma come si fa a mantenerli? Potremmo sviluppare questo primo articolo del 2018 sull’importanza degli obiettivi

(Fonte immagine: invisibili.corriere)   Impossible is nothing. Così recitava uno dei più famosi slogan pubblicitari degli ultimi anni. Un messaggio forte, chiaro, potente: nulla è impossibile. Nello sport, nella sua lunghissima, appassionante e variopinta storia, questa piccola grande verità ha spesso trovato conferma. Lo sport ci ha insegnato, ci insegna tuttora, le possibilità dell’uomo di elevarsi, di migliorarsi, di oltrepassare i propri limiti; dallo sport possiamo apprendere tanto, come con

Uno dei ruoli più affascinanti che animano il mondo del calcio è senza dubbio quello dell’allenatore. A differenza di centravanti e portieri è piuttosto difficile quantificare con precisione quanto influisca sulle sorti della squadra e, forse proprio per questo, è una delle professioni in cui è più facile passare dalle stelle alle stalle, o viceversa, nel giro di qualche giorno. Spesso, tra l’altro, per eventi oggettivamente al di là del

(Fonte Foto: Oasport.it) “Sono un perfezionista, rigoroso nei dettagli. Sin da piccolo mi sono nutrito di sfide. Il nuoto segue la mia indole, è uno sport individualista, non saprei stare in squadra. Voglio primeggiare.” Con queste parole si descrive una delle stelle dello sport italiano, il ventitreenne Gregorio Paltrinieri. L’anno che sta per concludersi è stato l’anno della sua definitiva consacrazione. Che l’italia e il nuoto fossero “legati” non è

A differenza di ciò che si può pensare, lo sport non è solo fisico, ma anche tanta testa. L’attività sportiva richiede impegno nell’allenamento, volontà e tenacia di fronte alla fatica e ai sacrifici, capacità di sopportare le emozioni di una partita e dei giorni che la precedono. Con lo sport, l’atleta, specialmente il più piccolo, costruisce l’immagine che ha di sé in rapporto e in relazione ai propri limiti e

X
  • Entra nel mondo Mentesport!

    Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su eventi, corsi ed articoli interessanti
    Email