Campioni nello sport e nella vita

basket
Marco Bellinelli e Patty Mills (giornalettismo.com)

 

 

Marco Bellinelli e Patty Mills, due grandi campioni che hanno fatto sognare i loro fan, vincendo le finali dell’Nba. Due storie così diverse, unite dalla passione per lo sport, dai sacrifici fatti per arrivare così in alto e, infine, dalla spettacolare conclusione.

Bellinelli, primo italiano e vincere le finali dell’Nba, si è fasciato nel tricolore, dimostrando la gioia e la soddisfazione che si provano vincendo una gara così importante. E’ stato chiamato dal presidente Renzi che l’ha definito un pezzo, anzi un pezzettino di Italia da amare, rispettare e imitare. E Marco risponde dicendo: ” Spero d’esserlo, un esempio per i giovani, e m’ha inorgoglito ascoltarlo da lui. La mia felicità più grande è vedere che la gente ha capito quanta voglia avevo di arrivare fin qui”.

Proprio così, perchè un giovane campione che arriva così in alto racconta non solo la storia della vittoria, ma anche quella dell’impegno e della dedizione che ci vogliono e l’amore per lo sport.

In quel momento Marco rivive tutta la sua carriera, i momenti difficili e duri, le gioie, pensa ai suoi cari e agli amici che l’hanno sempre supportato e scende qualche lacrima, di felicità ovviamente.

I momenti duri ci sono stati e Bellinelli li ricorda tutti, ma non si è mai arreso, non ha mai pensato di mollare, neanche per un secondo, la sua forza e il suo carattere gli hanno permesso di arrivare fin qui, con nel cassetto una vittoria che cambierà la sua vita e sarà per sempre segno della sua passione.

Ma non è solo Marco il protagonista di questa vittoria, anche Patty Mills, ha colpito tutti quanti, con la sua bravura e con la sua storia, decisamente particolare.

Figlio di un’aborigena strappata alla famiglia per essere allevata da bianchi e col papà dell’arcipelago di Torres Strait, tra l’Australia e la Papua Nuova Guinea.

Strappato dalla sua famiglia naturale cresce nella sua nuova casa, come si dice, a pane e basket, fin da bambino infatti pratica questo sport, spinto dalla sua famiglia e da una grande passione,fatta anche di momenti davvero difficili.

E alla fine il suo sogno di adolescente si avvera: giocare nell’Nba. I problemi sia personali che di gioco continuano, ma lui non si arrende. Infondo, come può arrendersi una ragazzo che ha alle spalle una storia così difficile e che non si è arreso prima.

E’ un lottatore nella vita, questo è sicuro, e non si fermerà proprio adesso. Così cerca di risolvere i suoi problemi fisici e gioca nella finale: un concentrato di energia e passione che gli fanno segnare 17 punti ed ecco la vittoria tanto attesa, coronamento di una vita sportiva e, per uno come lui, non solo.

Adesso è festa per entrambi, forse non si sono ancora resi conto di quello che è successo, ma una convinzione ce l’hanno, ed è quella di avercela fatta.

                                                                                  Gaia Golfieri per Ment&Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *