L’allenatore argentino Julio Velasco si ritira dopo ben quarant’anni di carriera sui campi.  La sua decisione è stata annunciata sul sito del Modena Volley, l’ultimo team da lui guidato, in un comunicato che è stato firmato dalla presidente stessa.  Velasco, che ha 67 anni, ha iniziato la sua carriera proprio nel paese natio, è diventato noto soprattutto dopo aver guidato la nazionale italiana maschile dal 1989 al 1997, con gli

Educhiamo i giovani sportivi a dare il massimo, non a partecipare “L’importante nella vita non è solo vincere ma aver dato il massimo. Vincere senza combattere non è vincere” Così il barone De Coubertin, citando l’arcivescovo della Pennsylvania Talbot, lasciò la sua impronta sui Giochi Olimpici Moderni che si basano ancora oggi su solidarietà, amicizia, impegno, lealtà, coraggio e pace. Queste parole risuonano in tutti i campi sportivi, palestre, palazzetti

Fin da piccola sono sempre stata una bambina energica. Mi piaceva arrampicarmi sugli alberi, e costruire spade di legno, mi sentivo un’eroina. Sara Cardin, classe 1987, ha iniziato a praticare karate all’età di sette anni, nonostante all’età di sei sua madre l’avesse iscritta ad una scuola di danza. Racconta di aver resistito un mese con addosso il tutù e le ballerine, poi è stata la volta della ginnastica artistica, fino

(fonte immagine: https://www.gazzetta.it/Rugby/14-12-2016/rugby-follia-campo-placcata-arbitro-maria-beatrice-benvenuti-18020793626.shtml)    Little girls with dreams become women with vision Questo è il motto di Maria Beatrice Benvenuti, classe 1993, arbitra internazionale di rugby da oltre cinque anni.  Lo sport della palla ovale ha sempre fatto parte della sua famiglia: dal padre dirigente sportivo, ai due fratelli giocatori; in un modo o nell’altro Maria Beatrice era parte di questo mondo ancora prima di saperlo. Un’estate era in vacanza

Realizzare i propri obiettivi: alzi la mano chi non vorrebbe trovare un metodo, o meglio il metodo con la M maiuscola, per raggiungere ciò che desidera? Si cerca di attuare delle strategie che costituiscono un metodo tanto semplice quanto potente, che può mettere ognuno di noi nella condizione di realizzare i propri obiettivi e desideri. I sogni si realizzano; senza questa possibilità, la natura non c’inciterebbe a farne. John Updike

Imparare a respirare per incrementare la performance sia fisica che mentale Non c’è cosa più attesa che il primo pianto di un neonato. Il suo saluto al mondo è segno di benessere e salute. Dopo 9 mesi nella pancia della mamma dove il suo torace compie movimenti ritmici per assorbire dal liquido amniotico l’ossigeno, il neonato piangendo apre le vie aeree e fa il suo primo respiro. È scontato dire

L’equilibrio è una delle capacità motorie più importanti, ma come si allena? La parola equilibrio può assumere un’infinità di significati a seconda del campo in cui la definiamo: fisica, meteorologia, economia, biologia… Il significato che a noi interessa analizzare è quello riferito all’equilibrio come capacità motoria, più precisamente come capacità coordinativa. COS’è LA CAPACITA’ DI EQUILIBRIO Nella teoria dell’allenamento l’equilibrio è la capacità che assicura ad un corpo la possibilità

Lo sport è un metodo efficace per affrontare e sconfiggere lo stress: muoversi aiuta infatti a rinfrescare le idee, a rigenerare la mente e non solo. Quando pratichiamo un qualsiasi sport il nostro corpo è stimolato e produce endorfine, le molecole del benessere che ci assicurano serenità e buonumore. Le endorfine intervengono nella regolazione dell’umore: più il meccanismo naturale del piacere è incrementato dallo sport più siamo ben disposti ad

NON ERA MAI SUCCESSO PRIMA L’Italia vince a Parma contro l’Irlanda nella terza giornata del Sei Nazioni 2019. È stata una grandissima prova delle atlete del Rugby Colorno. Le Azzurre hanno portato a casa il match contro l’Irlanda, giocato allo stadio Lanfranchi di Parma. 29-27 il risultato finale di una gara gagliarda nella quale le Azzurre sono riuscite ad imporsi e ad avere la meglio sulle irlandesi. Ora le azzurre

  I rapporti positivi che si creano all’interno di un gruppo sportivo influenzano non solamente la prestazione atletica, ma anche il comportamento dei singoli atleti al di fuori del terreno di gioco. È quindi fondamentale che si vengano a creare relazioni positive tra gli atleti e tra questi ultimi e il proprio allenatore, questo elemento fondamentale permetterà di raggiungere dei risultati soddisfacenti. Uno studio recente condotto grazie alla partecipazione di

X
  • Entra nel mondo Mentesport!

    Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su eventi, corsi ed articoli interessanti
    Email