Ogni inizio dell’anno porta con sé una lista di buoni propositi. “Da domani mi metto a dieta…”; “Da lunedì inizio palestra”; “Quest’anno voglio iniziare quel corso…”. Come mai, nella maggior parte dei casi, queste dichiarazioni d’intenti rimangono tali e non si trasformano in azioni concrete? La spinta del senso di colpa Si è appena concluso il periodo delle feste, delle vacanze e dell’allontanamento dalla solita routine. Cene, feste, dolci e

Nella vita, con le persone per cui siamo importanti, conta ESSERCI, non essere presenti. Per l’ultimo post prima di Natale, vogliamo riflettere sulla qualità del nostro tempo, augurandovi ed augurandoci di ESSERCI con le persone per cui siamo importanti. I nostri figli, amici, fratelli o genitori, ma anche i nostri atleti, hanno bisogno di tempo di qualità insieme a noi. Spesso, ci accontentiamo del semplice essere presenti, convinti sia abbastanza.

Come la Psicologia Positiva può aiutarci a essere più felici Questo è il periodo dell’anno in cui c’è la corsa ai regali, c’è chi parte con largo anticipo e chi invece aspetta l’ultimo giorno per comprarli tutti. Inoltre ogni anno sorgono sempre più bancarelle e mercatini di ogni tipo che non fanno altro che esortarti all’acquisto di molte cose che, anche se bellissime, probabilmente finiranno nel dimenticatoio. È il grande

Ore 12.30 di una domenica mattina di Dicembre. Nella pianura lombarda, tra un timido sole e uno strato di sottile nebbia, si gioca una partita di rugby. Giovani possenti, diciotteni determinati a portarsi a casa la partita entrano in campo con le loro divise e le gambe arrossate da un freddo ancora piuttosto tagliente. “Il rugby è uno sport bestiale giocato da gentiluomini” diceva Henry Blaha, rugbista e giornalista statunitense.

Come faccio a motivare i miei atleti? La motivazione è da sempre uno dei temi di psicologia dello sport più dibattuti. L’interesse è dovuto al fatto che la motivazione orienta e definisce il nostro impegno, oltre che giocare un ruolo fondamentale nell’ottenimento dei risultati. Spesso però, confondiamo la motivazione, non conosciamo così bene questo costrutto. Oggi, proviamo a vederne alcuni tra gli aspetti principali: C’è sempre motivazione. Alzarsi dal letto

Il pattinaggio sul ghiaccio è uno di quegli sport dove il metro di giudizio è fatto da persone umane e non da misure oggettive e precise, come succede ad esempio nell’atletica. COME FUNZIONANO LE VALUTAZIONI DURANTE LE GARE In due parole le gare di pattinaggio artistico vengono valutate da una giuria composta dai giudici che si occupano di valutare il grado di esecuzione di ogni elemento tecnico e dei components

Il tuo sport ti rende davvero felice? Domanda chiara e diretta, complessa e profonda. Per alcuni di voi l’affermazione “si!” uscirà talmente convinta e spontanea da non lasciare adito a dubbi; per altri a questa domanda potrebbero seguire attimi di riflessione; per altri ancora un triste sussulto interiore potrebbe mascherare qualche dubbio. Qualunque sia la reazione a questo quesito, ricordati sempre questi tre punti: Niente sport senza passione Le fatiche,

Questo weekend, in occasione del trofeo Vanoni a Morbegno, abbiamo parlato di quali siano le azioni vincenti nella gestione di un gruppo. Sfida tanto complessa quanto stimolante, gestire un gruppo non è mai cosa banale. Che si tratti di bambini, ragazzi o adulti, ogni età porta con sé richieste specifiche di cui tenere conto. Il leader, sia esso un genitore, un insegnante o un allenatore, non può permettersi il lusso

L’allenamento senza competizioni ha senso? Se cerchiamo di rispondere alla domanda cos’è lo sport ognuno di noi metterà la propria visione e verrebbero fuori tantissime risposte diverse. Solitamente l’atleta agonista è colui che si allena con una certa frequenza e intensità per prepararsi a delle competizioni, ma non sempre questo accade. Ci sono casi in cui i ragazzi decidono di voler continuare a fare lo sport che già praticavano senza

TRE SEMPLICI STRATEGIE COMUNICATIVE PER OTTENERE IL MEGLIO DAI TUO ATLETI La comunicazione è la base della relazione. Comunicare efficacemente è fondamentale per costruire quella relazione, con i propri atleti o con la propria squadra, capace di portare il singolo e il gruppo al massima espressione delle proprie potenzialità. Ecco tre importanti strategie da cui iniziare! Eliminate le frasi impostate in negativo Partiamo da un semplice ma efficace esempio: un

X
  • Entra nel mondo Mentesport!

    Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su eventi, corsi ed articoli interessanti
    Email