Alleno una squadra di calcio da molti anni e spesso hanno dei cali di concentrazione spaventosi, come si possono risolvere?

Graie mille per averci scritto, la situazione da te descritta è una delle situazioni tipiche nello sport, specialmente negli sport di squadra.

Nel calcio, oltretutto, la prestazione dura intorno ai 90 minuti e la concentrazione si rivela essere un fattore fondamentale. Come spesso abbiamo detto, mantenere la concentrazione per più di 10-12 minuti  è pressoché impossibile, si tratta quindi non tanto di non avere cali, ma di essere capaci ne recuperarli immediatamente. La squadra che da fuori sembra mantenere un alto livello di concentrazione, in realtà è molto brava nel recuperarla ogni volta che sta per perderla. Ci sono alcuni trucchetti per recuperare velocemente la concentrazione, di seguito ne accenno brevemente qualcuno:

  • Riconoscere i campanelli d’allarme della propria squadra. Ogni squadra lancia dei segnali prima di perdere la concentrazione, riconoscerli permette di attivarsi immediatamente per contrastarli.
  • Sfruttare alcuni elementi della squadra. Di volta in volta, chiedere ad un membro della squadra di scuotere i propri compagni, aiuta a recuperare velocemente la concentrazione.
  • Utilizzare espedienti comunicativi. Ad esempio cambiare il tono della voce, o la velocità dell’eloquio. Oppure la posizione dalla quale si parla o, ancora, far intervenire un altro membro dello staff permette di risvegliare la concentrazione dei propri giocatori.
  • Dare compiti specifici ed inusuali. Se un giocatore si trova costretto ad uscire dalla propria routine, deve far riferimento a risorse attentive spesso inutilizzate.
  • Creare un ancoraggio. Il più complesso ma anche il più efficace di quanto visto finora. L’ancoraggio è una tecnica che sfrutta il condizionamento per attivare la concentrazione nei giocatori in seguito ad una serie di gesti e/o parole ben definite. Si tratta di creare nella testa dei giocatori un collegamento perlopiù inconsapevole tra una frase ed un gesto ben precisi ed una determinata reazione. L’ancoraggio è molto efficace ma va costruito con estrema attenzione ed allenato con pazienza affinché porti  suoi frutti.

Sperando di aver cominciato a risponderti, ti  invito al corso che si terrà a Milano da lunedì 13 novembre dedicata ad allenatori che, come te, vogliono imparare di più su questi temi (clicca qui per maggiori informazioni).

Fai la tua domanda!



Condividi!Share on Facebook6Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *