Consigli per affrontare il caldo sportivamente

 

 

sole
Allenarsi d’estate (liberinforma.com)

Finalmente l’estate sembra essere arrivata! E’ da tanto che aspettiamo l’arrivo delle belle giornate per poter svolgere tutte le attività che più ci piacciono: giocare a calcio nel parco, andare in bicicletta, camminare in montagna, ma con il caldo estivo bisogna essere preparati ed è necessario prestare molta attenzione.

La fisiologa clinica dell’esercizio fisico Jaime Roberts afferma che “In estate quando si svolgono attività all’aperto, è necessario essere consapevoli dell’aumento del calore e dell’umidità. In genere il corpo umano è più caldo rispetto all’ambiente esterno. Quando quest’ultimo varia, i muscoli regolano il calore rilasciando sudore. Questo permette al corpo di raffreddarsi. Ma quando il corpo suda, sta perdendo fluidi”.

Uno degli effetti collaterali è il collasso da calore, è perciò necessario seguire dei consigli e delle accortezze quando si fa esercizio fisico durante il periodo estivo, oltre che consultare sempre prima un medico per avere maggiori informazioni.

Un primo consiglio è quello di acclimatarsi, esponendosi regolarmente; Carla Branch, personal trainer e maratoneta spiega che possono volerci anche 14 giorni per adattarsi al cambiamento di temperatura: “Consiglio di provare ad uscire nella parte centrale della giornata quando fa caldo e di allenarsi, in modo da acclimatarsi alle condizioni climatiche”.

Secondo mantra da seguire è idratarsi, per avere una buona idratazione, durante il periodo estivo si consiglia di bere 0,59 litri d’acqua due ore prima di allenarsi, almeno 0,23 litri poco prima di uscire all’aperto e poi un sorso ogni 15-20 minuti durante la fase di allenamento.

E’, inoltre, necessario rallentare il ritmo in base alle condizioni climatiche, quando si raggiungono certe temperature non bisogna esagerare, e bisogna considerare il cambiamento.

L’abbigliamento aiuta sicuramente, indossare abiti leggeri e traspiranti aiuta con il caldo estivo, e soprattutto proteggersi sempre con una crema solare e un cappello.

Scegliere e prediligere le ore fresche della giornata, mattina presto oppure dopo le sei di sera, e tenere in considerazione il giorno precedente, quanto ci si è allenati e il nostro grado di stanchezza.

E’ altrettanto importante conoscere il percorso e il clima, assicurandoci che ci siano zone d’ombra dove riposare e per non essere sempre esposti ai raggi solari.

Molto importante è consultare il medico o il farmacista, per conoscere gli effetti che alcuni medicinali che stiamo assumendo possono avere se pratichiamo esercizio durante le ore calde.

Ultimo consiglio, forse il più prezioso, è usare sempre il buon senso, che saprà guidarci nelle nostre scelte.

                                                                        Gaia Golfieri per Ment&Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *