Da Wawrinka al Barcellona, è meglio vincere o perdere?

Waw-Bar

In questi giorni sono state giocate le finali del Roland Garros e della Champions League, e noi ne approfittiamo per trattare un tema che sembra scontato, ma non lo è: meglio vincere o perdere? 

Facile!”, viene da dirsi, “è sempre meglio vincere” e noi non possiamo che essere d’accordo. Chiunque gareggi, in qualsiasi sport, vuole vincere. Vincere è l’obiettivo di ogni atleta e “l’importante è partecipare” è una massima poco vicina alla mentalità di uno sportivo. Certo, però, bisogna chiarirsi sul significato di vittoria (vincere significa raggiungere i propri obiettivi, ma questo è un discorso che non affronteremo oggi).

Oggi, invece, vogliamo riflettere brevemente su un qualcosa che sembra scontata, ma non lo è. Durante il seminario di sabato “Sportivamente” tenuto presso l’Università eCampus, il nostro testimonial Paolo Cozzi ha spiazzato tutti sostenendo che la vittoria complichi un po’ le cose. Cosa significa? Significa che se vinci, il peso delle aspettative e la responsabilità delle gare future sono tutte sulle tue spalle. Vincere significa dichiarare di essere il migliore e, per mantenersi tale, bisogna lavorare ancora più duramente. Se perdi una finale, invece, puoi fare, come diceva Cozzi, “la gara su qualcun altro“. Hai un nemico da puntare, hai la lepre da inseguire. Perdere toglie delle responsabilità e le emozioni provate possono fare da incentivo per la stagione successiva.

Naturalmente, non vogliamo sostenere che sia meglio perdere che vincere, anzi! Però bisogna imparare a sostenere le responsabilità che una vittoria porta con sé. Se si è in grado di fare ciò, allora sì che vincere aiuta a vincere. Ogni atleta, ogni squadra vuole vincere: Djokovic e la Juventus cambierebbero volentieri i risultati delle rispettive finali, ma non è detto che queste sconfitte siano totalmente una cosa negativa. Come dicevamo, saper perdere significa sapersi focalizzare sulle energie necessarie per poter vincere in futuro, ed è quello che auguriamo a tutti i “secondi classificati” di questa stagione sportiva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *