Donne e sport? It is possible!

Donne e sport è uno dei binomi del genere donne e carriera, accoppiamento per molti impossibile? No, assolutamente no!

In realtà fonti storiche raccontano che il rapporto fra donne e sport ha origini molto antiche, infatti nei mosaici rivenuti nella Villa del Casale di Piazza Armerina in Sicilia, si trovano molti riferimenti iconografici a donne impegnate in attività sportive. Il periodo è quello della Magna Grecia il che fa pensare a una presenza femminile anche nelle prime Olimpiadi.

L’impegno delle donne nello sport si affievolisce durante l’ottocento, le motivazioni sono da ricercare nel prevalere di una visione più romantica del ruolo femminile, destinato alla vita domestica e alla procreazione di figli.

Il grande salto arriva nel 1926 con le prime Olimpiadi femminili, da quel momento in poi tutto cambia, la partecipazione femminile ai giochi diventa sempre maggiore, fino ad arrivare a oggi con campionesse di grande professionalità.

Certo per le grandi campionesse la cui vita si divide spesso tra sport a livello agonistico, che comporta quindi grande impegno e duro lavoro e la vita famigliare non è facile. C’è chi sceglie di abbandonare la carriera per dedicarsi completamente alla famiglia e ai figli e chi riesce perfettamente a conciliare le due cose.

Le prime fanno una scelta di vita, ponderata, ma assolutamente non obbligatoria, semplicemente decidono di seguire una strada rispetto ad un’altra. Gli esempi di grandi campionesse che crescono una famiglia serena sono tanti, basta pensare all’italianissima Valentina Vezzali, che si è solo fermata per un breve periodo per poi ritornare ad altissimi livelli.

E le donne che fanno sport tutti i giorni, solo per staccare la spina? Anche per loro, esattamente come per le grandi campionesse, non è facile, non bisogna dare per scontato che solo chi pratica sport ad alti livelli debba impegnarsi per conciliare la vita quotidiana e lo sport. Anche le donne che lavorano full time e hanno una famiglia devono faticare per trovare del tempo da dedicare all’attività sportiva.

Tra lavoro, la cura della casa e l’attenzione volta al percorso di crescita dei figli spesso è difficile trovare un piccolo ritaglio di tempo, ma non impossibile. Oggi infatti tutte le palestre e i centri sportivi organizzano corsi a tutte le ore del giorno, per soddisfare tutte le varie necessità. In questo modo non è un ostacolo insormontabile trovare un’oretta da dedicare all’attività fisica.

Una sola ora della nostra giornata che è indispensabile per stare bene sia fisicamente che mentalmente, fare sport aiuta ad allentare la tensione e a staccare la spina dai problemi quotidiani. Per questo è importante che tutte le donne e le mamme riescano a praticare uno sport. Anche una semplice corsetta, che può essere fatta quando si ha del tempo senza doverla programmare, può davvero cambiare una giornata pesante.

Sembra sempre più complesso per le donne staccare, trovare un momento libero, i dati dimostrano che la giornata di una donna è sempre più piena di impegni, anche se ovviamente le cose stanno lentamente cambiando e speriamo che questa inversione di rotta, sebbene piccola, possa continuare per regalare alle mamme qualche ora in più di relax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *