Estate: tempo di compiti ma soprattutto di gioco e di sport!

libri

Quante volte abbiamo sentito maestri e professori proclamare l’infausta sentenza “scuola e sport sono inconciliabili”? Spesso a fronte di questo verdetto genitori e figli decidono, purtroppo, che ciò che deve essere tagliato è lo sport. Mai nulla di più sbagliato! Ciò non significa che gli studi siano meno importanti dello sport, assolutamente, ma abbandonare totalmente la pratica sportiva significa rinunciare a un’esperienza che insegna l’impegno e la fatica, il rispetto delle regole e la perseveranza, l’essere autonomo e la capacità di riconoscere il proprio valore. Lo sport è un valore aggiunto che molto dà e nulla sottrae. Se un ragazzo è motivato e ama il suo sport, riuscirà a trovare le risorse per affrontare sia gli impegni sportivi che quelli scolastici! 

Ora però è tempo di vacanze, di ricaricare le energie perse durante i mesi di scuola, di godersi un po’ di relax e…. tempo di compiti e di recupero di debiti! Ebbene sì, a volte gli studenti vengono riempiti di pagine e pagine di compiti delle vacanze, di esercizi, di temi e libri da leggere. Corretto! La mente deve rimanere allenata per non dimenticare quanto appreso precedentemente, arrivare a settembre con ingranaggi non arrugginiti e ripartire alla grande. Quello che vogliamo suggerire è di sfruttare il tempo estivo anche per riscoprire lo sport, il movimento, l’attività fisica e il gioco! Essi infatti stimolano una serie di competenze e abilità fondamentali per affrontare le sfide  di tutti i giorni.


Vi suggeriamo alcune attività divertenti, per tutta la famiglia, da svolgere durante le vostre vacanze in montagna e al mare:

palla– l’Orienteering, per chi trascorrerà le vacanze in montagna. Muniti di bussola e cartina si va alla ricerca di punti, dette lanterne, lungo un percorso. Trovare il punto è un feedback positivo circa il proprio essere in grado di raggiungere obiettivi e l’orienteering perciò risulta essere uno sport che stimola l’autonomia e soprattutto il senso di autoefficacia del bambino. In molte aree del Trentino sono presenti percorsi fissi di orienteering, rivolgetevi al vostro albergo o centro turistico per ottenere informazioni!

Tchoukball versione spiaggia per gli amanti del mare. E’ uno sport poco conosciuto ma molto divertente che allena l’autocontrollo e la gestione degli impulsi dal momento che non si può interferire con il gioco dell’avversario ma solo anticiparlo, in altre parole non si può intercettare la palla e l’azione che…viene automatica!

Beachvolley alternativo per allenare il pensiero creativo: trovate nuove regole e nuovi modi per fare punto in modo insolito. Se questo non vi bastasse potreste giocare a un mix sportivo, ovvero a un determinato segnale (es.fischio) dal beachvolley si passa al beachsoccer, poi alla pallamano, etc… In questo modo si stimola l’attenzione e la flessibilità

Vi abbiamo dato qualche suggerimento per rendere le vacanze un momento di riscoperta dello sport e di attività e giochi divertenti che promuovono la crescita e lo sviluppo. Non dimenticatevi però di mantenere allenata anche la mente, con un pò di calcoli, libri e temi!


Ment&Sport

Per maggiori informazioni: info@mentesport.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *