Giornata Mondiale contro il razzismo

tweetoffracism

Il 21 marzo 1960, a Sharpeville in Sudafrica, 69 manifestanti neri vengono uccisi brutalmente dai poliziotti, è lo scontro più sanguinoso per la lotta contro l’apartheid. Dal 2005 quella data è stata scelta come giornata Nazionale contro il razzismo.

Proprio per questo alcuni giocatori dell’Olimpia, tra cui, David Moss, Bruno Cerella, Nicolò Melli e Daniel Hackett, si sono messi a disposizione del progetto #TWETTOFFRACISM, per sostenere questa manifestazione, girando insieme uno spot a favore dell’incontro che si terrà in questa giornata e che sarà trasmesso dai partner e dai collaboratori sui social network e durante la partita al Mediolanum Forum di Assago.

Questa iniziativa è stata promossa dall’associazione Onlus Comunità Nuova, che ha deciso di proporre il progetto “Io tipo positivo”, insieme alla fondazione Candido Cannavò per lo Sport.

Il 21 marzo tutti i ragazzi, provenienti da scuole diverse, ascolteranno le testimonianze di alcuni personaggi del mondo dello sport: Flavio Portaluppi, Pierluigi Marzorati e Martina Caironi, oro nella Paraolimpiade del 2012.

L’edizione di quest’anno della Giornata contro il razzismo, sarà dedicata a Nelson Mandela, Premio Nobel per la pace, scomparso il 5 dicembre scorso. Per questo sarà presente il console generale del Sudafrica Saul Molobi.

Lo sport, scende in campo contro il razzismo, per dimostrare quanto questa giornata sia importante, partecipando attivamente.

Come disse Mandela: “Unitevi! Mobilitatevi! Lottate! Tra l’incudine delle azioni di massa ed il martello della lotta armata dobbiamo annientare l’apartheid”

                                                                                                      Gaia Golfieri per Ment&Sport

Keep Calm and stop racism

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *