Sono Alessia e ho 16 anni, il nuoto è la mia vita ma ultimamente ho difficoltà ad affrontare alcune gare, specialmente i 400 e gli 800 stile libero. Quando inizio il secondo 200 mi blocco, mi manca l’aria e sono agitatissima. Penso di non farcela ad arrivare fino alla fine e quindi rallento peggiorando i miei tempi al posto di migliorarli. Cosa posso fare?

Cara Alessia, grazie per averci scritto.

Prima di tutto dovresti chiederti quali sono le tue aspettative riguardo queste gare. Cosa ti aspetti da te stessa? C’e qualcun altro che si aspetta dei risultati da te e che ti mette pressione?

Poi dovresti verificare se gli obiettivi che ti poni sono raggiungibili e se sono orientati alla performance e non al risultato. Ad esempio migliorare il tuo tempo è orientato alla performance, dipende da te e quindi è controllabile, mentre arrivare sul podio non dipende solo da te e ti creerà più ansia.

Infine potresti provare a spezzare in 2/4 step la tua gara in questo modo è più facile pensare alla buona riuscita e il pensiero di non farcela dovrebbe essere meno forte. Quindi ad esempio gli 800 diventeranno quattro 200 e ogni volta che raggiungi 200 è come se ripartissi da capo. In questo modo ti crei degli obiettivi più piccoli che messi insieme formano il risultato finale.

Ti lascio con una domanda: Ti è mai capitato di non riuscire a finire una gara? Probabilmente la risposta è no oppure ti sarà successo solo una o due volte per qualche ragione particolare. Quindi ti stai concentrando su una situazione che potrebbe anche non capitarti mai nella vita invece di concentrarti sul finire la gara.

Fai la tua domanda!



Condividi!Share on Facebook14Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *