Il background di un corridore: non solo vittorie ma scelte

d5Venti giorni al via ed il bisogno di chiedere consigli per sgombrare la mente dalle paure. Le gambe girano al massimo ma chi le deve far girare, la testa, deve far pulizia da certe ombre e chiedere consigli. Questa settimana ho contattato per un ragguaglio Massimo Boglia, volto noto per gli appassionati di ciclismo e telespettatori di Bike Channel, perché lui? La domanda trova risposta nella sua storia di ragazzo semplice che sogna il professionismo in bici e lo ottiene, ma poi decide se vivere nel professionismo, che lo può lanciare alla ribalta sportiva, o se tornare alla quotidianità della famiglia e del lavoro. “Che domande!” direte voi? E invece non è cosi scontata la scelta! Perché è alla vita di tutti i giorni che Massimo ritorna (a volte anche deriso da chi forse non capisce cosa vuole dalla vita), alla sua scelta coraggiosa di vivere con la spontaneità di sempre piuttosto che vedersi costretto a vivere a disagio in un mondo che semplicemente non gli appartiene. Massimo ed io non ci conosciamo personalmente, però lui alla mia richiesta ha risposto con estrema semplicità come se ci conoscessimo da tempo e sono sicuro che i consigli che mi ha dato sono quelli giusti, perché sono dettati da un appassionato e non da una persona che si atteggia. Per me è importante ricevere consigli veri da persone vere dato che ciò che affronterò dovrò farlo con la massima spontaneità e leggerezza poiché sarà un impegno fisico molto dispendioso… ma devo togliere la zavorra delle paure se voglio dare il massimo per arrivare al mio obiettivo. Grazie Massimo, la tua scelta mi ha dato la conferma che questa sfida per me è la scelta giusta…
Come dite? I consigli che mi ha dato ? mi dispiace ma ho raggiunto la battitura massima prevista e dovrete attendere la prossima settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *