Josè Mourinho e il discorso…del massaggiatore!

Mourinho

L’allenatore del Chelsea, Josè Mourinho, rivela che il discorso d’incoraggiamento nella partita vinta contro il Manchester City non è uscito dalla propria bocca, ma da quella del massaggiatore Billy McCulloch!

Mourinho ha dichiarato di non aver più parlato con i propri giocatori dall’ora di pranzo, cosa che potrebbe stupire, se la partita non fosse finita con una clamorosa vittoria. “Non ho parlato con la squadra, sono serio! È stato Billy il massaggiatore che ha parlato con loro. Urlava così tanto nel suo accento scozzese, continuando con dei grr, grr, grr, che non ho capito una parola, ma i giocatori hanno applaudito, quindi a loro il messaggio deve essere arrivato!”. Queste le parole dell’allenatore al termine della partita che lo ha portato ad accorciare sulla capolista di sole due lunghezze.

Il discorso pre-partita, o quello durante l’intervallo, ricopre un ruolo cruciale per gli addetti ai lavori. Come sappiamo, le parole, le azioni, gli sguardi sono in grado di motivare e spingere i gruppi ad ottenere ancora di più da loro stessi. Ma è sempre efficace? Non per forza! La base è una conoscenza reciproca e profonda, solo chi conosce davvero i propri atleti sa come stimolarli a dare il meglio. Inoltre, il tono della voce, la postura, la scelta delle parole sono tutti fattori che incorrono nel buon esito del team talk, il discorso alla squadra. Naturalmente tutto ciò si può imparare, attraverso percorsi individuali e di gruppo, così da poter portare i propri atleti a dare il massimo!

Per una lettura dell’articolo in originale, rimandiamo alla pagina di Sky Sport

Ment&Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *