Come la Psicologia Positiva può aiutarci a essere più felici

Questo è il periodo dell’anno in cui c’è la corsa ai regali, c’è chi parte con largo anticipo e chi invece aspetta l’ultimo giorno per comprarli tutti.

Inoltre ogni anno sorgono sempre più bancarelle e mercatini di ogni tipo che non fanno altro che esortarti all’acquisto di molte cose che, anche se bellissime, probabilmente finiranno nel dimenticatoio. È il grande problema del consumismo, a furia di vedere oggetti natalizi di ogni genere poi insorge in noi il desiderio di comprarli anche se sono totalmente superflui.

La psicologia positiva ci può dare una mano in questo periodo dell’anno, infatti numerosi studi effettuati nell’ambito della psicologia positiva dicono che non ci sia nessuna correlazione tra ricchezza e felicità. La felicità non è collegata allo stipendio o ai beni materiali che possediamo. Ovviamente un minimo di stabilità economica è necessaria al fine di garantire il cibo e un tetto sopra la testa, ma quando compriamo qualcosa o riceviamo un regalo il picco di felicità dura qualche minuto o al più qualche giorno poi il nostro livello ritorna come quello precedente.

Tutto questo per dire che andando alla ricerca dei regali potete optare per il regalare qualcosa che possa arricchire veramente la persona non in termini materiali ma in termini personali. Potreste optare per un libro, che anche se è un oggetto materiale, porta la persona a vivere un’esperienza di astrazione che regala a chi lo legge un qualcosa in più.

Potreste regalare delle esperienze, delle avventure o un piccolo viaggio, insomma qualcosa che possa arricchire interiormente la persona. Si potrebbe regalare anche una cena nel posto preferito o un’uscita a teatro, o un concerto, insomma un qualcosa che rimanga nel ricordo delle persone e che le faccia star bene con se stesse.

Se si tratta di bambini potreste regalare dello sport, una gita fuori porta, o un libro.

Oppure potete fare in modo di invogliare le altre persone a continuare a sostenere una particolare passione, ad esempio se la vostra più cara amica ha la passione per le candele piuttosto che regalargliene una particolare potreste cercare un mini corso per crearle da soli o regalarle un kit per prodursele.

La psicologia positiva ci ha dimostrato infatti che chi dedica del tempo a hobby, sport, cucina o altro fino al punto di perdere la nozione del tempo ed essere totalmente immersi in quello che sta facendo è più felice rispetto a chi non lo fa.

In questo caso ci si riferisce al fenomeno della flow experience e ne abbiamo parlato in questo articolo (clicca qui

Quindi cosa aspettate? Regalate un po’ di Flow a chi avete accanto.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *