LA VISUALIZZAZIONE: penso quindi miglioro!

La visualizzazione è una tecnica per potenziare l’immaginazione, attraverso la quale è possibile migliorare un gesto tecnico, ridurre l’ansia pre-gara oppure diminuire i tempi di recupero nel post infortunio. Essendo una tecnica immaginativa, tutti i bambini hanno questa abilità molto sviluppata ma poi, crescendo, se non viene coltivata purtroppo si finisce per perderla, perciò è necessario allenarla costantemente, specialmente da adulti.

La visualizzazione (o imagery) può essere mentale o visiva, non esiste una modalità più efficace dell’altra ma l’importante è usarle nel migliore dei modi. Quella mentale viene definita come la creazione volontaria di un’esperienza esclusivamente mentale che riproduca quella reale completa di immagini visive, sensazioni tattili e propriocettive, odori, sapori e suoni…insomma deve essere un’immagine polisensoriale. In quella visiva, invece, non viene chiesto all’atleta di visualizzare nella propria mente una sequenza motoria ma gli viene presentato uno stimolo audio-visivo che la riproduca nei dettagli. Ma come è possibile che si possano migliorare dei gesti tecnici semplicemente visualizzandoli? O com’è possibile che immaginando ripetutamente il pre-gara si riesca a ridurre l’ansia?

Tutto questo è possibile grazie ai neuroni specchio, scoperti da Rizzolatti e collaboratori negli anni Novanta, che si attivano sia quando le persone osservano un’azione sia quando la compiono realmente. La nostra mente perciò non distingue l’azione reale da quella vista o immaginata e per questo motivo si può allenare il corpo tramite la mente, vivendo delle situazioni in anticipo rispetto alla realtà, così da essere maggiormente preparati quando arriverà il momento!

Chiaramente ci vuole allenamento per riuscire a visualizzare nel modo corretto e, soprattutto, per allenare mentalmente un gesto tecnico c’è bisogno di costanza come se lo si stesse allenando fisicamente. Inoltre, insieme alla visualizzazione si possono usare anche tecniche di rilassamento per fare in modo che questa sia più efficace, soprattutto nel caso in cui la si usa per diminuire l’ansia pre-gara.

In ogni caso, la visualizzazione è una tecnica tanto efficace quanto difficile da apprendere, atleti come Nadal, Valentino Rossi, Niccolò Campriani e molti altri la utilizzano regolarmente, traendone grossi vantaggi per le proprie performance. Imparare a visualizzare è possibile e i risultati non tardano ad arrivare…l’importante è allenarsi correttamente, con costanza ed impegno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *