Le abilità mentali fondamentali nello sport

[vc_row][vc_column][vc_cta h2=””]

Scopri i benefici del Mental Training in questo approfondimento, e se vuoi saperne di più contattaci!

[/vc_cta][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Oggi affrontiamo il tema delle abilità mentali fondamentali nello sport, sulle quali poter impostare un lavoro di mental training. Lavorare sulla componente mentale e non solo su quella fisica, tecnica e tattica, è un’azione necessaria per raggiungere la prestazione ottimale e il benessere connesso alla pratica sportiva. Vogliamo presentarvi le singole abilità legandole a uno sport specifico, ma prima di fare questo è opportuno avere una panoramica generale di queste. A tal proposito ci rifacciamo al modello di Martens (1987) che propone 5 abilità mentali di base:

Controllo dell’attenzione: l’attenzione nello sport si concretizza nell’abilità di concentrarsi, indispensabile per ogni sportivo. Essere concentrati significa sia essere in grado di mantenere a lungo l’attenzione su uno stimolo o sul compito che si sta svolgendo, sia la capacità di recuperare l’attenzione quando si perde.

Controllo dello stato di attivazione: per attivazione o arousal s’intende uno stato generale di eccitazione che prepara l’uomo all’azione. Ogni atleta per performare al meglio deve avere il giusto livello di attivazione che è personale e che non deve essere né troppo basso né troppo alto. Un livello troppo basso (ipoattivazione) si traduce in poca energia, motivazione, stanchezza…insomma in un’atleta “scarico”. Al contrario un livello troppo alto di arousal (iperattivazione) equivale a uno stato di agitazione eccessiva, sudorazione, tensione muscolare che non agevolano affatto il buon rendimento. Insomma il livello di attivazione ottimale è quella che sta nel mezzo, ovvero quella giusta agitazione che carica l’atleta e gli fa dare il meglio di sé.

Gestione dello stress e dell’ansia: il vissuto di stress si genera quando l’atleta valuta di non avere le capacità adeguate per rispondere alle richieste del compito, spesso percepito come troppo sfidante. Un atleta sotto stress vive uno stato emotivo negativo, spesso accompagnato da preoccupazione, nervosismo, agitazione e paura che inibisce l’efficacia della sua azione.

Controllo delle immagini: usare immagini mentali per anticipare, rivedere e correggere la propria prestazione è sicuramente una capacità molto utile all’atleta. Attraverso il riviversi mentalmente lo sportivo può consolidare e perfezionare un determinato gesto tecnico, può abituarsi a tollerare momenti stressanti, a prepararsi a situazioni che potranno verificarsi in gara… Insomma le immagini mentali sono uno strumento molto potente ed efficace se usate nel modo corretto.

Formulazione degli obiettivi: molte volte abbiamo posto l’accento sull’importanza per l’atleta di darsi degli obiettivi precisi, concreti, controllabili, misurabili, da raggiungere in un periodo di tempo prestabilito. Gli obiettivi danno carica motivazionale all’atleta e lo spronano a non mollare di fronte alle difficoltà.

menteSuccessivamente, al modello teorico di Martens, è stata aggiunta un’ulteriore abilità mentale: il controllo dei pensieri. Per un atleta sono molto importanti la qualità e la tipologia del proprio dialogo interiore dal momento che pensare una cosa, immaginarsela e farla sono la stessa cosa. Se uno sportivo, prima di una gara, pensa “oggi non è giornata, commetterò sicuramente qualche errore!”, la sua mente si sintonizzerà sull’esperienza dello sbaglio e conseguentemente il corpo si orienterà in quella direzione aumentando le probabilità di commettere davvero l’errore! La componente psicologica gioca un ruolo fondamentale nella pratica sportiva e spesso le vittorie si decidono nella mente.

Questa settimana vi lasciamo con una frase di Mark MacGuire, allenatore ed ex-giocatore di baseball statunitense: “Posso fare tutto ciò che voglio con il potere della mia mente”

Mentesport

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_cta h2=”” shape=”square” style=”flat”]

SEI UN ATLETA O UN ALLENATORE? SCOPRI COME MIGLIORARE LE TUE ABILITÀ MENTALI!

[/vc_cta][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *