L’inchiostro dell’amore

Una lettera scritta con la penna della passione quella di Laura Benko.

Un tuffo nel passato, il suo, uno sguardo attento al presente e un augurio per il futuro rivolto a tutti coloro che vivono di basket e di sport in generale.

Un passato fatto di amore per lo sport, di passione e di tanti sacrifici, che però tali non sono se si è mossi da quella spinta che nessuno ti insegna, ma che ti trovi dentro nel cuore e che ti accompagna per tutto il percorso.

Ora, dopo tanti anni, è lei la veterana, “la vecia” come lei stessa si definisce, che insegna questo sport alle giovani atlete e che spiega loro cosa vuol dire vivere di passione.

Un amore che non si può spiegare, non solo la gioia e il divertimento di stare in campo e di giocare una partita, ma un sentimento che segna ogni aspetto della tua vita, che detta il tuo quotidiano. Una passione che arde dentro e che non si può spegnere. Nessun problema durante la carriera può scalfire quella pietra che è l’amore per lo sport.

I momenti difficili ci sono, e Laura lo sa, ma si possono superare, non ci si deve arrendere mai, non si deve far spegnere quel fuoco, è questo che vuole insegnare alla giovani atlete: non solo uno schema, una tattica, ma come VIVERE lo sport nel quotidiano.

Essere un atleta significa GIOIA,  FATICA e TANTO ALLENAMENTO, ma nulla è troppo in confronto alla PASSIONE, giocare vuol dire anche perdere, ma ciò che non si potrà mai perdere, ed è questo che deve darci la forza, è la spinta che ci viene data dall’AMORE PER LO SPORT.

Il suo è quindi un monito per tutti gli sportivi: mai mollare e mai darsi per vinti è un augurio per tutte le future generazioni affinché possano provare cosa significa amare uno sport ed essere alla fine ricambiati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *