Quando stare tutto il giorno in palestra è un vero e proprio lavoro

Sono ormai 10 anni che faccio la personal trainer, prima in palestra poi nel mio studio e in questo lungo periodo ne ho sentite di ogni sul mio lavoro.

Già, per molte persone lavorare in palestra non è un vero e proprio lavoro, perché in palestra ci si va per divertirci e di conseguenza anche chi ti fa divertire, si diverte.

L’equazione non è del tutto sbagliata, anzi…stare a contatto con le persone da continue motivazioni e cercare il modo migliore per farle stare bene con se stesse e con gli altri è una sfida che ti fa alzare dal letto con la voglia di lavorare.

Il personal trainer ai giorni nostri

I social, soprattutto Instagram, sono presi d’assalto da personaggi più o meno famosi che postano video e foto in palestra con il loro personal trainer che propone per la durata massima di 30 seconda degli allenamenti bellissimi, durissimi e….sudatissimi!

E così, arriva il normale cliente di uno studio personal che ti chiede di fare l’esercizio del video perché il protagonista in questione ha del glutei che sfidano la forza di gravità, la tartaruga scolpita e dei bicipiti alla Rambo.

E tu normalissimo personal trainer cosa fai?

Dopo minimo 3 anni di Università (nel mio caso 5 più innumerevoli corsi in giro per l’Italia!) devi spiegare che con quei trenta secondi di allenamento nemmeno un miracolo farebbe diventare il tuo cliente o la tua cliente in quel modo, soprattutto se dopo l’allenamento si mangia un bel piatto di lasagne!

E inizi a proporre esercizi sempre nuovi, faticosi ma non troppo sennò il giorno dopo fanno male le gambe, con i pesi ma leggeri sennò si ingrossano le cosce e le spalle, pochi addominali sennò fa male la schiena e rigorosamente con molto recupero perché il cliente ti deve raccontare ogni particolare del week end appena trascorso!

E con questo?

Detto tutto questo il lavoro del personal trainer è un vero e proprio lavoro, fatto di tante ore in palestra ad ascoltare e accontentare il cliente, ma non c’è cosa che dia più soddisfazione di sentire le persone che vengono nel tuo studio dirti che vengono per te, perché quella è la loro ora d’aria e tu sei la persona che li fa stare bene e gli permetti, anche se per poco, di evadere dalla loro routine.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *