Mai nascondersi e mai vergognarsi

Hitzlpsperger

Dopo Michael Sam, il giocatore di football americano, anche Hitzlsperger, ex centrocampista della Lazio, fa coming out dichiarando la sua omosessualità.

Ex del Bayern Monaco e Aston Villa, ha giocato sei partite in Italia con la Lazio ed è stato nella nazionale tedesca, ha deciso di uscire allo scoperto durante un’intervista alla rivista Die Zeit.

Il motivo della sua scelta è lui stesso a dichiararlo: “Voglio che ci siano progressi sulla questione dell’omosessualità nel mondo dello sport professionistico”.

Hitzlsperger è il primo giocatore di calcio di un certo livello a fare coming out, facendo così capire come sia una scelta difficile ma giusta e importante.

“In Inghilterra, Italia e Germania essere omossessuali non è una grande cosa, almeno nello spogliatoio. Io comunque non mi sono mai vergognato di essere quello che sono”.

Mai vergognarsi, ecco la cosa fondamentale, ed essere sempre se stessi, in qualsiasi luogo e con chiunque.

Tommaso Rocchi, ex capitano della Lazio, commenta la dichiarazione del suo compagno dicendo di esserne sorpreso, ma anche che: “Ognuno è libero di fare quello che crede…penso che ognuno deve essere a posto con se stesso e libero di essere quello che si sente”.

Un gesto coraggioso quello del giocatore e ammirevole perché oltre a far capire che essere se stessi è importante, incoraggia tutti quelli che hanno timore a non nascondersi più, perché non c’è motivo di avere paura.

Conta chi siamo e ciò che facciamo, Hitzlsperger ha dimostrato di essere un grande campione non solo nello sport, ma anche nel cuore. Non ha avuto paura di confessare chi è perché sapeva che tutti l’avrebbero supportato e compreso.

Nello sport servono grinta e passione, l’importante è avere queste doti per essere un atleta, non importa altro.

La sua è sicuramente una dichiarazione difficile è lui stesso a dire che “Sono gay, e in Italia è dura”, ma grazie al suo coraggio tutti capiranno che non è giusto nascondersi, che ciò che conta è essere bravi in quello che si fa, amare il proprio sport e dedicarsi alle proprie passioni con coraggio.

 Gaia Golfieri per Ment&Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *