Mio figlio ha deciso di cambiare sport, ma sarà la decisione giusta?

[vc_row][vc_column][vc_message style=”square” message_box_color=”black” icon_fontawesome=”fa fa-question-circle”]

Buonasera,
Mio figlio dopo 4 anni di ginnastica artistica a livello agonistico ha improvvisamente deciso di smettere. Ha 11 anni ed era ad un livello abbastanzo alto. Io ho accolto questa decisione anche se sto soffrendo perché ho paura che un giorno se ne possa pentire. Ha voluto iscriversi subito a tennis. E non pare avere ripensamenti. Possibile che uno sport ti risulti indifferente all’improvviso?

[/vc_message][vc_column_text]

Gentilissima,

grazie per averci scritto.

Probabilmente la scelta, apparsa così improvvisa, è in realtà l’esito di settimane di pensieri e malumori che lo hanno portato a decidere di smettere e indirizzarsi verso una nuova disciplina sportiva. I motivi che lo hanno portato a tale scelta non li possiamo sapere se non ritagliandosi uno spazio di comunicazione con lui, in cui, con serenità ed accettazione, gli si domanda cosa lo ha portato a cambiare sport.

E’ normale provare dispiacere in tali momenti soprattutto perché, anche da parte del genitore, c’è stato un investimento emotivo nel figlio e nella disciplina sportiva apprezzandone i piccoli o grandi miglioramenti e soffrendo nei momenti di difficoltà. L’invito però che facciamo è sempre quello di mettere al primo posto il benessere del proprio figlio. Se ora lo stare bene di suo figlio è dedicarsi a un nuovo sport e quindi a nuovi stimoli, la invitiamo a supportarlo in questa nuova avventura!

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vntd_contact_form id=”9120″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text][/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *