Gentilissimi,

sono una mamma di un bambino che gioca a calcio. Parlando con altre mamme e soprattutto osservando il loro comportamento quando portano i figli al campo, ho notato che molte di loro gli preparano il borsone e spesso vanno negli spogliatoi ad asciugargli i capelli. Mi domando se sia corretto o meno questo comportamento? Io sono dell’idea di lasciargli molta più autonomia anche con il rischio che si dimentichi a casa qualcosa o esca con i capelli bagnati!

Gentile mamma,

grazie per aver condiviso questo tuo pensiero che richiama a un argomento molto importante, ovvero le funzioni educative dello sport e il ruolo che i genitori hanno nell’ accompagnare i propri figli nell’ esperienza sportiva.

La tua idea a riguardo del borsone e dello spogliatoio è assolutamente corretta. Lo sport è uno spazio di autonomia per il bambino, un luogo in cui relazionarsi con altre figure di riferimento (es. mister), una dimensione in cui sperimentare accordi e disaccordi con i propri compagni, un ambiente in cui imparare a gestirsi, ad organizzarsi ed a responsabilizzarsi. Insegniamo ai più piccoli come si prepara un borsone, magari creando insieme una lista delle cose da mettere dentro che verrà appesa in stanza. Stimoliamoli a leggerla e a cercare le cose da inserire. Non trovano i pantaloncini o le calze? Prima di arrivare in loro soccorso, sproniamoli a cercarle! E’ un esercizio per incrementare la loro pazienza ma anche la loro capacità di fare fatica… perché preparare il borsone non è poi così piacevole! Si dimenticano qualcosa? Non è il caso di correre sempre a casa a prendere la cosa dimenticata. Entra in campo senza parastinchi, forse alla terza dimenticanza i parastinchi se li ricorderà!

Mamme nello spogliatoio a fonare i capelli? No grazie! Lo spogliatoio è uno spazio della squadra e del mister e sarà colui che, in caso di necessità, potrà intervenire. Lasciamo che imparino a vivere questo spazio come luogo loro, in cui poter anche uscire con i pantaloni al contrario… non succede nulla!

Teniamo a bada l’istinto genitoriale di protezione per allenare nei nostri figli la capacità di cavarsela dà se, che ripaga in termini di autostima e fiducia nelle proprie capacità!

Fai la tua domanda!



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *