Sport e movimento: Elisir di lunga vita!

Abbiamo deciso di dedicare il mese di settembre alla salute e al benessere che derivano dalla pratica sportiva. La ripresa delle routine lavorative e scolastiche potrebbero mettere a dura prova la motivazione e la voglia di fare sport, con il rischio di far sempre meno movimento e intraprendere la strada della sedentarietà. Nulla di più rischioso!

Recenti ricerche(1) concordano nel considerare gli effetti nocivi della sedentarietà almeno pari a quelli legati al fumo di tabacco: i dati parlano di 5.1 milioni di persone che muoiono annualmente nel Mondo per danni legati al fumo, contro 5.3 milioni per cause legate all’inattività fisica. Un dato allarmante!

Il movimento è una sorta di “droga miracolosa” per il nostro corpo, per la nostra mente e anche per la nostra aspettativa di vita. E’ stato chiaramente documentato che chi pratica una regolare attività fisica(2), ovvero almeno 30 minuti di moderata intensità almeno 5 volte a settimana (es. camminata veloce) oppure 20 minuti di intensa attività per almeno 3 volte alla settimana (es. corsa), ottiene una molteplicità di benefici alla propria salute, aumentando da 1 a 3 anni l’aspettativa di vita.

Forte evidenze sono emerse rispetto alla riduzione delle malattie cardiovascolari, ipertensione, ictus, diabete, cancro al seno e al colon. Praticare una regolare attività fisica inoltre aumenta il fitness cardiovascolare, migliora il funzionamento cognitivo e rafforza le ossa. Insomma mettere in moto il nostro corpo è l’elisir di lunga vita!

Spesso però ci rintaniamo dietro le parole “non ho tempo”, “ho troppi impegni” ma, con un po’ di impegno e determinazione, il tempo lo si trova e anche delle soluzioni alternative: andare al lavoro a piedi? Accompagnare i figli a scuola a piedi e non in macchina? Giocare in giardino a pallone con gli amici nel dopo scuola? Portare a spasso il cane dopo cena? Andare a ballare con gli amici? Molteplici sono le possibilità per mettersi in movimento, quindi superiamo la pigrizia e le scuse che noi stessi creiamo nella nostra testa e di cui ci auto-convinciamo!

(1) Chi Pang Wen, Xifung Wu, Stressing harms of physical inactivity to promote exercise, The Lancet, vol. 380, Issue 9838, pp. 192-193, 21 July 2012

(2) Min Lee, Eric J Shiroma, Felipe Lobelo, Pekka Puska, Steven N Blair, Peter T Katzmarzyk, for the Lancet Physical Activity Series Working Group, Effect of physical inactivity on major non-communicable diseases worldwide: an analysis of burden of disease and life expectancy. The Lancet, vol. 380, Issue 9838, pp 219-229, 21 July 2012 

Ment&Sport

Per maggiori informazioni: info@mentesport.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *