CrossFitter di tutto il mondo unitevi!

Premessa prima. Non ho mai pubblicato articoli scritti in prima persona, convinzioni probabilmente legate ad echi di insegnamenti liceali; mi sono sempre ricordato che un articolo giornalistico dovrebbe essere scritto in terza persona, come se lo scrittore fosse un giudice imparziale di ciò che racconta. Ma ci sono argomenti e storie che coinvolgono in prima… Continua a leggere CrossFitter di tutto il mondo unitevi!

Dustin Johnson: il drive che sfida il tempo

E voi, alla domanda: il golf è uno sport noioso, cosa rispondereste? In effetti, visto da fuori, può anche sembrare uno sport monotono, con pochi stimoli, poco “sport”. Spesso ci si rifiuta proprio di sperimentarlo; i grandi sportivi ritengono che arrivati sul campo di prova, o lo si odia o lo si ama. Il golf… Continua a leggere Dustin Johnson: il drive che sfida il tempo

Rendere in gara come in allenamento, si può?

Un giorno un atleta ci racconta come non riesca a capire il motivo per il quale si allena costantemente e in maniera continua eppure, nel momento della gara, non rende come in allenamento. Se in allenamento riesce sempre a fare determinati gesti tecnici in gara li sporca spesso, insomma si ritrova quasi sempre a fare… Continua a leggere Rendere in gara come in allenamento, si può?

La fatica nei runners: come imparare a gestirla?

In questo articolo tratteremo il tema della gestione della fatica nei runners, intendendo con questo termine tutti coloro che, amatori o agonisti, corrono su distanze medio-lunghe: si pensi ai corridori delle “tapasciate” domenicali, a quelli delle 21 o 42 km, a coloro che si cimentano nelle corse in montagna o semplicemente a chi ama correre… Continua a leggere La fatica nei runners: come imparare a gestirla?

Essere “atleta” o “atleto”: come cambia il rapporto con l’allenatore?

Ho un fratellino di quattro anni che molto spesso, quando mi vede prendere la borsa per andare a fare allenamento, mi dice: “Anche io voglio fare l’atleto!”. Gli rispondo che si dice ATLETA e non ATLETO, prontamente controbatte: “Io sono un maschietto e quindi sono un ATLETO!”. Accetto la sua idea, in effetti la lingua… Continua a leggere Essere “atleta” o “atleto”: come cambia il rapporto con l’allenatore?

Il lato oscuro dello sport: la vigoressia, quando allenarsi non è più un piacere

Oggi vogliamo proporvi un articolo scritto dalla Dottoressa G. Bonizzoni, insieme ad alcune colleghe. Vigoressia, un termine ai più sconosciuto, ma che ricorda un altro tipo di “disturbo”, assai noto, l’anoressia. In effetti, entrambi hanno a che fare con la percezione legata al proprio corpo e con ideali di perfezione, a cui spesso l’individuo  tende.… Continua a leggere Il lato oscuro dello sport: la vigoressia, quando allenarsi non è più un piacere