Tim Cook: “La nostra voce può cambiare il mondo”

Tim Cook (manageritalia.it)
Tim Cook (manageritalia.it)

Quando a salire sul palco di un’ importante università è il Ceo di Apple, la nostra mente non può non correre al lontano 2005, quando alla Stanford University Steve Jobs ha pronunciato le ormai celeberrime parole “Siate folli e affamati”, rivolgendosi a tutti gli studenti, discorso che è rimasto impresso nel cuore tutti noi.

Oggi sul palco della Bocconi, ad inaugurare l’anno accademico c’è il Ceo del colosso di Cupertino, Tim Cook, che ha parlato agli studenti motivandoli e spingendoli a fare ogni giorno del loro meglio, perchè sono le idee a cambiare il mondo

Rivolgendosi a loro, cittadini del mondo, ha voluto ricordare a tutti che oggi, in un pianeta senza confini, la loro voce può essere sentita ovunque, tutto il mondo è collegato e questo comporta un grande privilegio, ma anche una grande responsabilità.

Oggi, molto più di ieri, tutti noi possiamo aiutare le vite degli altri, possiamo lavorare, portando nel mondo i nostri valori, per migliorare le condizioni di vita di molti, per combattere i problemi che affliggono la terra, solo così saremo in grado di creare un mondo migliore.

Tim Cook ha poi voluto mettere l’accento sull’importanza del rispetto dei diritti e delle diversità, in un mondo sempre più connesso, senza frontiere, è fondamentale abbattere ogni pregiudizio, perchè da ogni cultura e da ogni tradizioni possiamo trarre insegnamenti e arricchire noi stessi.

Un discorso motivante per tutti, che ha incoraggiato i ragazzi a credere nelle loro potenzialità, a far sentire a tutti la loro voce e il loro pensiero, perchè sono le idee di tutti, unite e supportate da un duro lavoro che potranno davvero cambiare il mondo.

Sono proprio loro, i giovani, i futuri lavoratori e cittadini ad avere la responsabilità di cambiare le cose che ancora oggi non vanno,  che rendono il mondo un luogo non giusto per alcuni, bisogna abbattere le discriminazioni e fare in modo che tutti i diritti siano garantiti e siamo noi a giocare un ruolo fondamentale in questo, nessun altro.

Sembra un impegno enorme, un muro insormontabile, ma Tim Cook con le sue parole ha fatto capire che non c’è ostacolo che non si possa superare se c’è collaborazione e condivisione, il lavoro di squadra è fondamentale per raggiungere gli obiettivi.

Le conoscenze che acquisiamo nel corso del nostro personale percorso formativo saranno le basi per cambiare il mondo di oggi, per aiutare molte persone. Basi che devono essere supportate e arricchite dalla conoscenza del mondo e delle culture che ne fanno parte, da cui dovremo trarre tutto ciò che possiamo, e oggi questo è possibile. La nostra voce può arrivare in ogni angolo del pianeta, dobbiamo usarla per migliorare il mondo in cui viviamo, solo così avremo assolto il nostro compito, disconoscendo la parola discriminazione e condividendo valori di uguaglianza e fratellanza e che cerca di migliorare se stessa per migliorare il mondo.

Un impegno da parte del colosso, che in fondo è anche un obbligo verso il pianeta che ci ospita e che dobbiamo conservare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *