Un “Piccolo Grande Eroe” sa ciò che conta!

tn2_everyones_hero_1Rimanendo sul tema film per riflettere di psicologia dello sport, questa settimana vi proponiamo il film d’animazione “Piccolo grande eroe, un cartone animato ideale per famiglie, ma non solo, ricco di significati e spunti di riflessione. “Piccolo grande eroe” parla della storia di Yankee Irving, un ragazzino appassionato di baseball, ma al quanto goffo nella sua pratica, accanito supporter dei New York Yankees e del loro giocatore di punta Babe Ruth. Quando la mazza di Babe viene rubata da un’avversario dei Chicago Cubs, suo padre viene incolpato per il furto e immediatamente licenziato dal suo lavoro di dirigente dello stadio. Desideroso di salvare le sorti del padre e di riconsegnare la mazza al suo paladino, il piccolo Yankee affronta un viaggio ricco di insidie, di scoperte e di nuove amicizie, in particolare quella con la palla da baseball parlante Scrucy. Riuscirà il ragazzino nella sua impresa? Questo lo lasciamo scoprire a voi guardando l’animazione!

Per riflettere su questo film partiamo da una frase pronunciata dal campione dei New York Yankees: “Non è tanto la mazza, quanto il battitore!”, in altre parole “non conta ciò che hai, ma ciò che sei“. Quello che Babe vuole dire è che per raggiungere i propri obiettivi non conta avere la mazza da baseball migliore sul mercato, o le scarpette da calcio ultraleggere, o il costume più performante che ci sia… gli essenziali sono altri, e questa animazione lo insegna molto bene: la forza di volontà, la dedizione, la caparbietà, la fiducia in sé stessi, il coraggio, la motivazione, l’impegno, la propositività e l’allenamento continuo e costante! Rispetto a quest’ultimo, uno scambio di battute risulta molto significativo e istruttivo: Yankee in un punto della storia, che lasciamo a voi scoprire, abbraccia il padre urlando “Ce l’ho fatta! Ce l’ho fatta” e lui replica “se uno si allena….“. Queste semplici parole per dire di non rinunciare mai a qualcosa che si ama o semplicemente si desidera per la paura di non farcela, con la giusta dose di allenamento fisico, tecnico ma anche mentale si può arrivare a quella meta che prima sembrava irranggiungibile. 

Ecco quindi il secondo importante tema dell’animazione: la perseveranza. Yankee,  continuamente sbeffeggiato per la sua goffaggine e inabilità sul diamante, stanco di essere il “buono a nulla” di turno è sul punto di abbandonare il suo sogno di diventare un giocatore di baseball, quando le sagge parole del padre diventano per lui un monito a tenere duro, superare la frustrazione e continuare a coltivare la propria passione: “l’altro giorno ho visto la squadra che si allenava e ho capito una cosa. Certe persone dedicano la vita al baseball, stanno sempre ad allenarsi, anche dopo una sonora batosta, li vedi ancora li sul piatto a lavorare sodo […]”. Nella vita si andrà incontro a tante sconfitte, momenti difficili, ma come questi giocatori si rialzano e continuano nella loro strada, anche noi dobbiamo fare così… tenere duro e affrontare le difficoltà, per arrivare più forti al traguardo verso cui stiamo correndo! piccolo_grande_eroe_2Questo film ci insegna a non dire mai “è finita”, “abbiamo fallito” ma a continuare a perseverare nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Altri interessantissimi temi vengono trattati nell’animazione, quali quello della motivazione, della gestione delle emozioni prima di un tiro decisivo e dell’allenamento tecnico presentato in modo giocoso ai bambini. Insomma un’animazione coinvolgente che permette ai piccoli di apprendere valori importanti per la crescita sportiva ma non solo! 

Concludendo...ricordatevi “non conta tanto la mazza, quanto il battitore“! Coltivate le vostre passioni, credete in voi stessi e nelle vostre abilità, ponetevi obiettivi e lottate ogni giorno per vedere realizzarsi i vostri sogni!

Ment&Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *