Una vita per lo sport

kdk maddaloni bardonecchia

Una vita per lo sport, possiamo ben dire che Giuseppe Maddaloni rispecchi perfettamente questa frase, e per essere ancora più precisi possiamo dire che lui la vita l’ha dedicata al judo. Il suo cammino nel mondo dello sport inizia da piccolo, quando guardava con occhi di ammirazione il padre che andava a correre, desiderando seguirlo, aspettando quel giorno e il suo momento. Ed è arrivato, suo padre, amico e maestro, l’ha fatto avvicinare al mondo del judo, e da quel momento in poi è nato l’amore e sono arrivati i risultati, anche il più grande, la vittoria alle Olimpiadi.
La sua strada è sempre stata in salita, venendo da Scampia, quartiere difficile in cui molti, troppi ragazzi si perdono. Ma Giuseppe è riuscito a farcela e si è costruito giorno dopo giorno il sui destino aiutato dal padre e dallo sport.
Un potere impensabile quello dello sport, che può davvero aiutare i ragazzi a crescere con i giusti valori, insegnando loro l’impegno e la costanza. Ed è a loro che va il pensiero di Giuseppe, per supportare tutti quei ragazzi che vivono in condizioni difficili, per aiutarli a crescere e a stare lontani dai pericoli. Come?con lo sport, con una palestra dove chiunque voglia può allenarsi per stare lontano dalla strada. Un progetto difficile, ma fondamentale che può davvero fare la differenza per tanti, segno della passione di Pino e della sua sicurezza nel potere dello sport. Un grande campione e un grande uomo, che vuole mettere al servizio degli altri la propria esperienza, al motto di Lo sport per la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *