Vai Vai tanto è tutta dritta e pianeggiante!!

La seconda tappa si apre con questa frase… Ma si dai è tutta dritta seguendo la SS16 Adriatica fino a Porto Recanati!  Bene, parto e dopo qualche km devo fare un’inversione perchè c’è un divieto per le biciclette sulla statale, allora penso: “farò il lungomare” cosi avrò anche momenti di distrazione lungo il tragitto, di bellezze che corrono di mattina presto c’è ne sono e il profumo inebriante dei bomboloni caldi che esce dalle pasticceria si traforma in una tentazione non accessibile visti i km che mi aspettano. Anche oggi un intoppo, e non è una foratura ma un vigile ligio al suo dovere che non mi fa attraversare un piazzale dove è in corso il mercato ortofrutticolo, neppure con la bici a mano… e per aggirare l’ostacolo ci sono 5 km in più, sono partito da poco e di certo non sto lì a discutere.

Finalmente il lungomare da Gatteo mare fino a Rimini dove incontro Fabrizio un ciclista ravennate che, prima di darmi un’indicazione per una strada panoramica da percorrere dopo Cattolica, mi fa compagnia attraversando una caotica Riccione. Consiglio preso subito al volo! Come poter rinunciare a una strada panoramica bellissima per Gabicce Monte dove alla mia sinistra si trova il mare e la strada in salita faceva intravedere uno strapiombo ed un blu infinito? Io ci sono andato!

La strada non finisce lì, ma continua per diversi km fino a Pesaro, ma qualche km prima avevo incontrato un altro amico delle due ruote, un torinese in vacanza che ha deciso di fare una “sgambata” fino a Pesaro e che ringrazio per la compagnia e la chiacchierata. Ma Sandro dov’è? Lui è sempre lì con il camper e subito dopo Fano mi dice: “Quanti km hai? 90? Sai quanti ne mancano all’arrivo oggi? Altrettanti!!” … Certo, non me l’aspettavo ma mica posso pensarci! Mi rimetto a pedalare e una volta arrivato ad Ancona decido di salire sul Monte Conero lasciandomi alle spalle il porto e un mare sempre più bello, la salita non è dura ma dopo 150 km si fa sentire!

Con Porto Recanati ormai sul mirino a 20 km trovo un padre ed un figlio in mountain bike, Claudio ed Eugenio, in una loro uscita di allenamento che stanno rincasando e che abitano proprio li… a Porto Recanati… Mi accompagnano, tra una chiacchera e l’altra, attraversando prima Sirolo, un borghetto piccolo ma con una piazzetta da film, dove non posso non scattare qualche foto con loro e poi Numana, altro posticino molto conosciuto e non solo dai turisti di zona. Ed eccoci sul lungomare di Porto Recanati e finalmente al campeggio con i miei 180 km giornalieri con 1150 mt di dislivello (alla faccia della pianura!!!)… 350km totali da ieri, non male! Ma il mare è mio alleato e sui sempre più autorevoli consigli del tenente Sandro, che intanto ha preparato il pranzo, affronto una salutare seduta di stretching nell’acqua salata.

Domani si parte con calma… tanto fino a Pescara sono solo 120 km ed è tutta dritta sulla SS16… si le ultime parole famose!!

A domani e grazie per tutti i commenti sui social network, non so se riuscirò a rispondere a tutti, ma li leggo tutti e mi danno una grande carica,

Grazie

Daniele

CLICCA QUI per vedere la gallery fotografica della seconda tappa!

Ecco il percorso di questa seconda tappa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *