Valentina Vezzali, le responsabilità di una campionessa

Valentina Vezzali (ilrestodelcarlino.it)
Valentina Vezzali (ilrestodelcarlino.it)

Ai prossimi giochi olimpici, del terzetto da podio di Londra 2012, Elisa Di Francisca (oro), Arianna Errigo (argento) e Valentina Vezzali (bronzo), ne potremo vedere solo due. Solo due delle nostre campionesse olimpiche potranno partecipare l’estate prossima a Rio. Questo sempre se Martina Batini non riuscisse nell’impresa di sottrarre il posto a qualcuno.

Valentina Vezzali dichiara, in un’intervista ad Alberto Dolfin: ”Io parteciperò”, convinta della sua impresa non ha dubbi sulla sua partecipazione a Rio. Presente! Ma porterà a casa dei risultati? Dando un’occhiata al ranking mondiale la Vezzali è sesta, certamente non in una pessima posizione. L’impresa non è semplice, ma è lei stessa a dire che senza sfida, non c’è passione nel provarci, provarci fino alla fine e poi… vada come deve andare! In effetti  l’approccio migliore è proprio questo: porsi degli OBIETTIVI legati alla propria PRESTAZIONE, lavorarci e dare il massimo per raggiungerli, ma se arrivando in fondo non si dovesse raggiungere il risultato, il fatto di avercela messa tutta toglie la frustrazione della sconfitta e del “se solo avessi fatto questo”, accettando il fatto che l’obiettivo di risultato dipende da numerose incognite, non solo da noi!

Ed è proprio questo che sta facendo Valentina. Quest’anno ha imparato molto da quelle gare dove le è mancato il “tocco decisivo” per la vittoria, ed in vista del mondiale sono proprio questi gli aspetti su cui ha lavorato.

Ma qual è il motivo del sesto posto secondo Valentina? I giovani che si sono allenati con lei, Trillini e Granbassi hanno appreso da tre dei migliori esempi, potendo così arrivare a scalare la classifica fino ad sistemarsi proprio sopra i loro maestri.

Ma nonostante questo “passaggio di testimone”, il tanto tempo trascorso in pedana tra gli impegni in famiglia e in Parlamento, Valentina trova ancora la voglia di andare avanti: la PASSIONE riesce a conciliare tutto, come molte volte ci ripetiamo in questi articoli! Quando è la nostra passione a muoverci poco può fermarla. Nemmeno le avversità sono così forti da combattere la nostra passione, ed è quindi importante ricordarsi che lo sport prima di tutto è passione, e se questa manca, quanto piacevole potrà mai essere?

Ma torniamo a Valentina, la quale dichiara che Rio sarà il suo punto d’arrivo, ma senza lasciare il mondo dello sport, perchè continuerà a lavorare nello sport e per lo sport, per migliorare ciò che in Italia non funziona. Uno dei punti sui quali sta già lavorando è la possibilità di far provare tutti gli sport ai bambini e non solo il calcio.

Non ci resta che aspettare, aspettare una Vezzali prima in gran forma a Rio, e poi pronta dopo la sua splendida carriera a riformare lo sport, auspicando che da una grande campionessa arrivino grandi novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *