Penso troppo agli avversari, cosa posso fare?

[vc_row][vc_column][vc_message message_box_color=”black” icon_fontawesome=”fa fa-question-circle”]Ciao, ho 16 anni e pratico uno sport individuale. Mi capita spesso, forse troppo spesso, che prima delle gare continui a pensare ai miei avversari. Questi pensieri mi generano un po’ di apprensione: da una parte la voglia di batterli dall’altra la paura di non riuscirci. Mi sto accorgendo che questa situazione… Continua a leggere Penso troppo agli avversari, cosa posso fare?

Sono agitato!…Rilassati un po’!

Essere capaci di rilassarsi è una risorsa per lo sportivo al fine di effettuare una performance eccellente. La competizione crea tensioni, ansie, stress che l’atleta deve saper gestire al fine di non “bloccarsi” e di terminare la gara, la partita nel massimo delle sue risorse psicofisiche. Le tecniche di rilassamento possono aiutare l’atleta a raggiungere uno… Continua a leggere Sono agitato!…Rilassati un po’!

La psicologia al servizio del tennis: il caso della Kvitova

“Il tennis è lo sport più solitario in assoluto” così scrive A.Agassi nel suo libro Open. Non si può non dargli torto: il tennista durante il match non può parlare e confrontarsi con nessuno, è lì, sul campo, solo con se stesso e non sa per quanto tempo dovrà rimanerci prima di giungere alla fine…un’ora, due, tre? Inoltre nel… Continua a leggere La psicologia al servizio del tennis: il caso della Kvitova

Federica Pellegrini: ho imparato a gestire l’ansia

Qualche giorno fa è uscito un bell’articolo su Federica Pellegrini e la gestione dell’ansia. Come si legge dalle sue parole, la campionessa italiana ha sofferto a lungo di disturbi d’ansia, legati ad un evento traumatico del passato. “Arrivavo ai blocchi di partenza”, dice, “e fuggivo”. La Pellegrini sapeva benissimo che non sarebbe successo niente di… Continua a leggere Federica Pellegrini: ho imparato a gestire l’ansia