Come si diventa ciò che si è.

In una conferenza del 1946 Jean-Paul Sartre traccia le linee teoriche fondamentali del movimento filosofico definito “esistenzialismo”. Al di lá di tutte le implicazioni filosofiche c’è un aspetto importante che riguarda quello di cui ci stiamo occupando in questi anni su Mentesport. Nello specifico Sartre parla del fatto che non è possibile giudicare una persona… Continua a leggere Come si diventa ciò che si è.

Why always him? Potenzialità disperse e tazze piene: è possibile recuperare SuperMario?

AAA Balotelli cercasi. Che fine ha fatto SuperMario? Come direbbe un odierno Shakespeare: This is the question. Sì perchè ormai di Balotelli ne sentiamo parlare solo per questioni che esulano dal contesto calcistico, e se per caso viene fuori il suo nome parlando di calcio, di certo non è per muovergli un complimento, a parte… Continua a leggere Why always him? Potenzialità disperse e tazze piene: è possibile recuperare SuperMario?

Quali le prospettive di un calcio italiano tanto in crisi?

Settimana scorsa sulla Gazzetta dello sport, è uscito un articolo di Alessandro Di Rosa che riguarda uno dei più discussi problemi del calcio italiano: la mancanza di giovani nelle rose delle squadre, soprattutto dei club di Serie A. L’articolo di Di Rosa si concentra sul “fenomeno Sassuolo” (solo tre stranieri in rosa, molti under 21… Continua a leggere Quali le prospettive di un calcio italiano tanto in crisi?

Perché in fondo non è mai colpa nostra…

Giugno 2014, Campionati del Mondo di Calcio…il “Mondiale dei Mondiali“, così come lo definisce Sky. D’altronde si gioca in Brasile, la terra dove il calcio è vita, dove nel 1950 molte persone hanno deciso di togliersi la vita per aver perso un mondiale in casa. La terra che ha regalato i natali a Pelè, Didì,… Continua a leggere Perché in fondo non è mai colpa nostra…