Paura o coraggio? Paura e coraggio!

Avere paura è normale, ma… in che modo ci frena? Il tema è molto particolare e delicato perché tutti noi abbiamo paura di qualcosa: gli esami all’università, la partita di campionato, la salute fisica, finanziaria, il benessere e la crescita sana dei figli, insomma solo esempi per dire che è un fatto assolutamente normale. Le… Continua a leggere Paura o coraggio? Paura e coraggio!

Tutti per uno, uno per tutti!

Il gruppo permane e circonda sempre, in un modo o nell’altro, la vita di noi esseri umani. Anche nel caso degli sport individuali non possiamo prescindere dal ruolo che il gruppo ha per ogni atleta. Il gruppo infatti è in grado di esaltare, incoraggiare, sostenere e condividere. La distinzione delle discipline sportive in due grandi… Continua a leggere Tutti per uno, uno per tutti!

La cultura degli alibi: “non è mai colpa mia”

“Non ci hanno fischiato una calcio di rigore grosso come una casa!“, “Chissà perché quando vado all’estero ottengo punteggi migliori…i giudici italiani sono di parte!” Quante volte sentiamo frasi come queste? Spesso, ed è un’aspetto comune a quasi tutti gli sport. Il fatto è che siamo tutti immersi in una cultura degli alibi che, sebbene… Continua a leggere La cultura degli alibi: “non è mai colpa mia”

Valentina Vezzali, le responsabilità di una campionessa

Ai prossimi giochi olimpici, del terzetto da podio di Londra 2012, Elisa Di Francisca (oro), Arianna Errigo (argento) e Valentina Vezzali (bronzo), ne potremo vedere solo due. Solo due delle nostre campionesse olimpiche potranno partecipare l’estate prossima a Rio. Questo sempre se Martina Batini non riuscisse nell’impresa di sottrarre il posto a qualcuno. Valentina Vezzali dichiara,… Continua a leggere Valentina Vezzali, le responsabilità di una campionessa

Il lato oscuro di Roger Federer, “il piccolo Satana”

Modello di stile dentro e fuori dal campo, Roger Federer è da sempre considerato lo sportivo perfetto. Mai uno screzio con gli avversari, più o meno simpatici, sembrerebbe impossibile trovare un suo difetto. Eppure scavando nel passato del campione svizzero il suo lato oscuro viene a galla. Chi lo ha visto crescere racconta di un… Continua a leggere Il lato oscuro di Roger Federer, “il piccolo Satana”

Back to real soccer

      Si perde, e cosa si fa subito dopo notoriamente? Non si pensa al perché, a come migliorare, a cosa non è andato come doveva, no, come prima cosa si cerca un responsabile, un capro espiatorio. E così è successo dopo la sconfitta dell’Italia ai Mondiali, tutta racchiusa nelle dimissioni di Abete, che… Continua a leggere Back to real soccer

Perché in fondo non è mai colpa nostra…

Giugno 2014, Campionati del Mondo di Calcio…il “Mondiale dei Mondiali“, così come lo definisce Sky. D’altronde si gioca in Brasile, la terra dove il calcio è vita, dove nel 1950 molte persone hanno deciso di togliersi la vita per aver perso un mondiale in casa. La terra che ha regalato i natali a Pelè, Didì,… Continua a leggere Perché in fondo non è mai colpa nostra…

L’unione fa la forza o è meglio essere lupi solitari? Le differenze tra sport individuale e di squadra.

È meglio uno sport individuale oppure uno sport di squadra? Quali sono quelli più belli? E, soprattutto, qual è meglio che pratichi mio figlio? Questa settimana abbiamo deciso di affrontare quest’argomento, con l’intento di dare una visione d’insieme senza la pretesa di essere esaustivi. Partendo dal presupposto che è il bambino che deve scegliere lo… Continua a leggere L’unione fa la forza o è meglio essere lupi solitari? Le differenze tra sport individuale e di squadra.

Cosa significa aiutare i propri figli a crescere?

Un interessante articolo scritto sul Corriere della Sera da Francesco Piccolo racconta di come, durante il test d’ammissione alla facoltà di Medicina dell’Università Cattolica di Roma, la quasi totalità dei ragazzi fosse accompagnata da uno o entrambi i genitori. Il giornalista sottolineava inoltre il fatto che, in tutti gli altri Paesi, i bambini vanno da… Continua a leggere Cosa significa aiutare i propri figli a crescere?